Categorie
Approfondimenti

Roma 2000, l’eccellenza nel blind football: “L’unica scuola calcio per ciechi in Europa, ma senza soldi”

«Quando entri dentro di loro, queste persone ti prendono anima e corpo, ti spingono a dar loro tutto ciò che puoi». È così che Stefano Trippetta racconta l’inizio della sua collaborazione con l’ASDD Roma 2000, una delle più importanti realtà di calcio per non vedenti del panorama italiano. Non ha un ruolo preciso in società, si definisce «factotum volontario». All’occorrenza fa il portiere (l’unico ruolo di questa disciplina paralimpica riservato ai vedenti), ma il suo scopo primario è quello di «aiutare questi ragazzi in maglia giallorossa a trovare le risorse economiche per poter portare avanti la scuola calcio, che è l’unica del genere in Europa».

Continua a leggere su “Il Romanista”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...